Salute e Benessere | L'ENERGIA LEGNO: IL MOVIMENTO DELLA PRIMAVERA

Aprile 2, 2021
SPRING_Foto-di-Ramdas-Ware-da-Pexels-e1617388548198-1280x640.jpg
Salute e Benessere | L’ENERGIA LEGNO: IL MOVIMENTO DELLA PRIMAVERA

Ciao,
in articoli precedenti ti ho già parlato dell’energia Legno, a quali organi è collegata, ad alcuni disagi emozionali e ai cibi da preferire. Oggi vorrei tornare un pochino indietro e approfondire le caratteristiche dell’energia Legno per imparare a sentirla, soprattutto adesso in primavera, e per comprendere quando è in equilibrio o in disarmonia.

Buona lettura! ❤

Maura


 

Siamo ormai nel pieno della Primavera, e lo si avverte dall’esplosione di fioriture, dall’aumento della luce, dalla voglia di muoversi, dall’aumento della temperatura.
Dal punto di vista energetico siamo nel periodo dell’energia Legno.

Ma cosa significa?

L’uomo, come ogni fenomeno, è l’incontro di due energie opposte e complementari che si condensano in materia. L’incontro tra l’energia del Cielo, una energia che scende (Yang) e l’energia della Terra, che sale dal profondo (Yin).
In particolare, nelle donne prevale un po’ più l’energia della Terra e nell’uomo quella del Cielo.

Anche la salute e il benessere sono legati all’armonia e all’equilibrio tra queste due energie, tra ambiente interno (il nostro corpo) e ambiente esterno.
Per nutrire questo equilibrio è importante nutrirci con alimenti vitali, forti, di stagione. Infatti, i cibi integrali conservano la scintilla della vita e quelli di stagione aiutano il nostro corpo a mantenere l’armonia con l’esterno (ad esempio scegliere cavoli e non pomodori d’inverno).

L’equilibrio tra Yin e Yang è regolato anche dal movimento dell’energia più o meno dinamica, ascendente o discendente, quel che in oriente è chiamato 5 trasformazioni dell’energia e ogni stagione è caratterizzata da uno di questi movimenti energetici. Ora siamo nel periodo dell’energia Legno, associato alla primavera.

L’energia Legno
  • E’ una energia giovane, che inizia un nuovo ciclo vitale; la rinascita dopo la stasi invernale
  • E’ rappresentata dall’Est, dall’alba
  • Nella pianta è il germoglio. In questo senso il termine legno ci suggerisce l’immagine di flessibilità ed elasticità, con una crescita verticale e una forte spinta alla vita.
  • Questo è anche il momento della progettualità, di creare idee e metterle in pratica.
  • Si avverte l’istinto di aprirsi al mondo esterno, la tensione vedi andare verso gli altri, si ha uno spirito romantico, infatti la primavera è detta anche la stagione degli amori.
  • Da un punto di vista emotivo, se espressa bene l’energia Legno è caratterizzata da costanza, pazienza, creatività, idealismo, voglia di crescita, mentre se espressa male porta con sé rabbia, impazienza, irascibilità, rancore, frustrazione.
  • Il colore è il verde, come la linfa pulsante e la clorofilla.
  • Gli alimenti che sostengono l’energia legno sono l’orzo, il farro, il grano; le verdure a foglia verde; tra i legumi i piselli, i fagioli mung, le fave; il sapore acido come limone, prezzemolo, alimenti fermentati, fragole.
Gli organi associati all’energia Legno: Fegato e cistifellea

La coppia organo/viscere associata all’energia legno è Fegato, organo Yang, pieno e compatto, con meridiano Yin che sale lungo il corpo,  e Cistifellea, viscere Yin, organo cavo, con meridiano Yang che scende.

Il fegato

Il fegato dal punto di vista Occidentale è la ghiandola più grande del corpo umano.
E’ la nostra centrale biochimica che armonizza il metabolismo, infatti tra le altre cose gestisce

  • Sintesi e immagazzinamento del glicogeno
  • Sintesi di proteine ed enzimi
  • Rimozione di sostanze tossiche dal sangue.
  • Produzione la bile (per digestione dei grassi)
  • Metabolismo lipidico e del colesterolo

Dal punto di vista Orientale il fegato è il Generale (secondo solo all’imperatore – il cuore)

  • È il principale regolatore e filtro del sangue. Ha il compito di drenare il sangue di provenienza intestinale, catturare le sostanze nutritive in esso contenute, filtrare le sostanze tossiche, purificandolo e rendendolo forte.
  • È responsabile del libero e armonico fluire del QI (energia vitale)
  • Immagazzina il Sangue e distribuisce energia e liquidi nel corpo (regola il ciclo mestruale)
  • E’ dominato da energia ascendente (anche il flusso sanguigno nel fegato è ascendente).
  • È considerato la sede delle emozioni ed è fortemente legato alla spiritualità (sede dello Hun, anima eterea, emanazione dello Shen del cuore)
  • La sua funzione è legata anche a: tendini e legamenti, occhi (lacrime), muscoli, unghie, genitali.
  • Ha una forte relazione con le funzioni degli organi terra, fuoco e acqua
  • È coinvolto nei processi riprodottivi.

Le funzioni del fegato sono così diffuse perché il suo meridiano energetico passa in tutto il corpo. Nasce sul lato interno dell’alluce, sale lungo la gamba dal lato interno, arriva all’inguine e passa intorno ai genitali (in particolare l’utero nelle donne), nel torace e nei polmoni, passa nella gola e tiroide, entra negli occhi e arriva nella testa.

L’orario di massima funzionalità è tra l’1 e le 3 di notte (dalle 2 alle 4 con l’ora legale).

La Cistifellea

E’ un piccolo organo muscolare cavo in prossimità del fegato, si occupa di raccogliere e secernere nel duodeno la bile prodotta dal fegato per la digestione dei grassi introdotti con l’alimentazione.

Dal punto di vista emotivo, la cistifellea è l’organo coinvolto nella nostra capacità decisionale e attuativa, indispensabili per passare dall’azione teorica (il progetto) all’azione pratica (il cambiamento). Quindi quando è disturbata facilmente siamo un po’ vaghi e inconcludenti.

Il meridiano della cistifellea è uno dei più lunghi, nasce nella testa, dove ha una parte importante del suo percorso (spesso infatti, il mal di testa coinvolge la vescicola biliare), decorre lateralmente lungo il corpo, dal torace, scende esternamente lungo la gamba, per terminare sul quarto dito del piede.

L’orario di massima funzionalità è tra le 23 e l’1 di notte (da mezzanotte alle 2 con l’ora legale).

 

Nel prossimo articolo vedremo quali sono i principali disagi legati a questi due organi.
A presto!

Maura 

(Foto di Ramdas Ware| Pexels)


| SCRIVIMI | maura@maurabozzali.it

| PER APPROFONDIRE | 1. È primavera, attenzione a Fegato e Cistifellea | 2. Energia degli Alimenti per fegato e cistifellea | 3. TESTA TRA LE NUVOLE? AIUTIAMO IL FEGATO

| VUOI SAPERNE DI PIÙ? |  1. RATATUJA con tante ricette sane, golose e naturali | 2. CONSULENZA ALIMENTARE NATURALE PERSONALIZZATA

Per scoprire tutte le novità e rimanere aggiornato seguimi anche sui miei canali ufficiali: RatatujaFacebook e Instagram.

MAURA BOZZALI

info@maurabozzali.it
Biologo iscritto a Ordine Nazionale Biologi N. AA_078097.
Operatore Olistico iscritto all’Associazione di categoria professionale SIAF Italia codice n° LO2061-OP. Professionista disciplinato ai sensi della Legge 4/2013.

 

Disclaimer

Le informazioni pubblicate in questo sito da Maura Bozzali non sostituiscono in alcun modo i consigli, il parere, la visita, la prescrizione del proprio medico.

Privacy Policy
Cookie Policy

Credits

Sito progettato e realizzato da
WEBATTITUDE | Milano

Grafica Immagine coordinata
Marco Linati per Maura Bozzali