#iorestoacasa 5 | Consigli e riflessioni | Ascoltarci, conoscerci, senza paura!

Aprile 11, 2020
happy-woman-reading-a-recipe-on-a-screen-5FHV7LQ_860.jpg

#IORESTOACASA 5 | CONSIGLI E RIFLESSIONI

Buongiorno a tutti!

Spero di trovarvi tutti bene!

Anche se si sente già parlare della “fase 2″, quella del dopo, bisogna portare ancora un po’ di pazienza…
Sono felice che molti di voi abbiano trovati utili i consigli che ho condiviso nelle scorse settimane. Servono per rafforzare la nostra salute, il nostro benessere e il nostro equilibrio psico-fisico.

I miei consigli sono sempre rivolti al presente, perché è vivendo con consapevolezza il momento che possiamo conoscerci, imparare e … non avere paura.

Pensare ora a come sarà dopo, cosa faremo e in che modo, è uno spreco di risorse. Non possiamo né prevedere né controllare il futuro (e anche questa situazione ce lo ha mostrato). E quindi che fare?

Usiamo le nostre risorse per imparare a essere elastici, flessibili e adattabili al cambiamento. Infatti il cambiamento è la costante (scusate l’ossimoro) della nostra vita e per quanto l’uomo si ostini a volerlo controllare non ce la fa.

E’ molto più semplice adattarsi.

Questo non significa essere passivi ma essere in grado di mettere in atto il comportamento migliore per armonizzarsi con l’ambiente in cui si vive. Un principio che ha guidato per millenni l’evoluzione naturale.

Oggi, vivendo il qui e ora, abbiamo il tempo di creare senza stress le nostre pratiche positive, che saranno il nostro bagaglio per adattarci nel modo migliore al cambiamento che vivremo dopo!

Sono davvero felice di potervi essere vicina in questo particolare momento anche da il mio sito web, un progetto che desideravo da tanto tempo e che finalmente è diventato una realtà! Spero lo possiate trovare  interessante, e via via sempre più aggiornato con contenuti utili per mangiare sano, naturale e stare bene in armonia con noi e con il mondo che ci circonda.

Intanto, vi invito a leggere la storia e la ricetta dei I Biscotti di Taggia o Bescheutti da Quaeixima che parla anche un po’ di me!

Domani è Pasqua e certamente sarà diversa dalle altre ma spero che possiate trascorrerla con serenità, magari condividendo qualche tradizione speciale con la vostra famiglia anche se a distanza.

Tanti auguri di Buona Pasqua e un abbraccio a tutti

Maura

Ed ecco i miei consigli della settimana per prenderci cura di noi..


I MIE CONSIGLI… NATURALI!

PER PRENDERSI CURA DI NOI STESSI, ASCOLTARCI E CONOSCERCI MEGLIO…

 

Approfittiamo di questo tempo di rallentamento per prenderci cura di noi, per ascoltarci e conoscerci, per creare un corpo più forte e un ambiente interno resistente (l’uomo sta diventando sempre più debole).

| Rendiamo la nostra alimentazione più vegetale, alcalinizzante e naturale

| Impariamo a gestire il tempo in cucina per preparare i nostri pasti

| Cerchiamo di mantenere buone pratiche di stile di vita: attività fisica; coltivare pensieri positivi; dedicare tempo a cose belle che abbiamo sempre lasciato indietro per “mancanza di tempo”.

Tutto questo ci aiuta a mantenerci elastici e flessibili non solo nel corpo ma anche nella mente.

Provare per credere!

Restiamo a casa che ci sentiamo presto!

Maura

| SCRIVIMI | maura@maurabozzali.it

| VUOI SAPERNE DI PIÙ? |  1. RATATUJA con tante ricette sane, golose e naturali | 2. ricetta dei I Biscotti di Taggia o Bescheutti da Quaeixima 

Per scoprire tutte le novità e rimanere aggiornato seguimi anche sui miei canali ufficiali: RatatujaFacebook e Instagram.

MAURA BOZZALI

info@maurabozzali.it
Biologo iscritto a Ordine Nazionale Biologi N. AA_078097.
Operatore Olistico iscritto all’Associazione di categoria professionale SIAF Italia codice n° LO2061-OP. Professionista disciplinato ai sensi della Legge 4/2013.

 

Disclaimer

Le informazioni pubblicate in questo sito da Maura Bozzali non sostituiscono in alcun modo i consigli, il parere, la visita, la prescrizione del proprio medico.

Privacy Policy
Cookie Policy

Credits

Sito progettato e realizzato da
WEBATTITUDE | Milano

Grafica Immagine coordinata
Marco Linati per Maura Bozzali